Autore: Sara Viglianese

Attualità
Esteri
Omobitransfobia
Politica
Primo Piano

Marocco: scappare per amarsi

Marocco, un altro paese che si aggiunge alla lunga lista di stati in cui i diritti LGBT+ non sono considerati diritti umani Il Marocco è una monarchia costituzionale e si trova nella parte nord-est dell’Africa. Non serve sottolineare, poiché ne stiamo parlando in questa rubrica, che in questo paese l’omosessualità è illegale. Dal 1956 data in cui, dopo diverse infiltrazioni coloniali e molteplici rivolte, il Marocco ha raggiunto l’indipendenza ed è stato messo per iscritto nel codice penale che essere LGBT+ è severamente proibito. Da quel momento l’articolo 489 del codice penale criminalizza gli “atti osceni contro natura con un […]

Leggi tutto
Attualità

Algeria: nessun valore per la vita delle persone LGBT+

Una mascolinità tossica promuove un atteggiamento violento nei confronti delle persone LGBT+ L’Algeria si trova nell’Africa del nord e la maggior parte del suo territorio è occupata dal deserto del Sahara. La sua capitale è Algeri, una città multietnica, ma decisamente poco inclusiva. Nella Repubblica Democratica algerina, infatti, l’omosessualità è dichiarata illegale dal Codice Penale. Ogni volta che riporto scritto un articolo di un codice penale di qualche paese che definisce l’omosessualità illegale provo dolore. Con questi articoli si impedisce l’amore nei confronti di se stessi e degli altri, non puoi amare nessuno e non puoi amarti, perché la legge […]

Leggi tutto
Cultura
Omobitransfobia
Politica
Storia

Senegal: l’infinita lotta per i diritti LGBT+

In Senegal i politici durante la campagna elettorale si mostrano a favore dei diritti LGBT+, ma non mantengono la parola data Con questa rubrica che in ogni episodio vi porta alla scoperta di un paese in cui essere LGBT+ è illegale, siamo arrivati alla dodicesima tappa. Ormai è quasi stancante leggere un infinito elenco di paesi nei quali l’omosessualità è ripudiata che sembra di leggere sempre la stessa storia, cambia solo il nome della nazione. Eppure è questo che deve suscitare in ognuno di voi: l’essere stanchi di ciò che accade, stanchi di sentire storie atroci di persone maltrattate, stanchi […]

Leggi tutto
Attualità
Omobitransfobia
Politica

Egitto: nessun diritto per le persone LGBT+

La violenza contro le persone LGBT+ in Egitto è approvata dal governo L’Egitto è una repubblica semipresidenziale che si trova nell’Africa nord-orientale ed è uno dei paesi più popolati dell’Africa. Le istituzioni non hanno nessun interesse nel tutelare i diritti LGBT+: la mentalità comune è fortemente conservatrice e incentrata sul patriarcato. In realtà né la Costituzione né le leggi trattano il tema dei diritti LGBT+. Per arrestare le persone LGBT+ si usa una vecchia legge contro la prostituzione del 1961, dove a essere incriminati come reati minori sono “la dissolutezza abituale” che viene tradotto con: “hai fatto sesso omosessuale ripetuto […]

Leggi tutto
Uzbekistan LGBT+
Attualità
Omobitransfobia
Politica

Uzbekistan: la comunità LGBT+ sceglie il suicidio

Continua il nostro viaggio in giro per il mondo alla scoperta della situazione dei #DirtittiLGBT – Oggi parliamo dell’Uzbekistan e della sua forte intolleranza nei confronti della comunità LGBT+.

Leggi tutto
Attualità
Omobitransfobia
Politica
Storia

Kuwait: la scelta tra l’essere LGBT+ o essere liberi

Omosessualità in Kuwait: un reato da sei anni di carcere Questa rubrica che affronta ogni episodio un paese in cui essere LGBT+ è illegale ha conosciuto diversi paesi, e per quanto vi possano sembrare già tanti, purtroppo la lista è ancora lunga. Oggi parleremo del Kuwait. Il Kuwait è una nazione dell’Asia sud-occidentale, che probabilmente vi è nota per il petrolio. La questione del petrolio ha causato spesso guerre e disordini sociali sul territorio, di conseguenza la pace non è mai stata sovrana della nazione. Attualmente pare che il paese abbia trovato la propria serenità con una monarchia costituzionale, con […]

Leggi tutto
Attualità
Cinema
Cultura
Omobitransfobia
Politica

Birmania: verso la conquista dei diritti LGBT+

L’arte e l’amore sono gli ingredienti fondamentali per una società solidale ed inclusiva, ce lo insegna la Birmania. La Birmania (o Myanmar), ufficialmente Repubblica dell’Unione del Myanmar ha avuto molteplici dominazioni. Come la Mauritania dopo l’indipendenza dalle colonie inglesi, ha visto susseguirsi un governo, abbattuto da un colpo di stato e una dittatura militare. La Birmania è un paese multi-religioso, la religione maggiormente praticata è il Il buddhismo Theravāda, la più diffusa forma di buddhismo dell’Asia Meridionale. Sono presenti anche popolazioni cristiane e musulmane, le quali però si trovano di fronte a una persecuzione religiosa. Il governo militare ha revocato la […]

Leggi tutto
Attualità
Omobitransfobia
Politica

Mauritania: vietato essere amici con le persone LGBT+

In Africa i diritti LGBT+ sembrano diventare sempre più un’utopia La Mauritania è stata sotto l’occupazione francese fino al 1958, quando finalmente ha guadagnato l’indipendenza. Negli anni sessanta del novecento si instaurò un primo governo, ma la francia continuava a controllare l’economia del paese. Anche dopo l’indipendenza le acque non si calmarono e dopo una dittatura militare si susseguirono diversi colpi di stato dal 2005 al 2008. La stabilità politica è stata raggiunta nel 2010 quando Mohamed Ould Abdel Aziz è stato eletto presidente, ma la lotta al terrorismo è ancora in corso. Anche in questo Stato, la sopravvivenza non […]

Leggi tutto
Attualità
Omobitransfobia
Politica

Somalia: pena di morte per le persone LGBT+

Essere gay in Somalia può costarti la vita La Somalia prima di conquistare l’indipendenza ha subito diverse dominazioni, durante le quali le leggi sull’omosessualità sono spesso variate. Durante l’impero ottomano l’omosessualità era completamente legale, così come sotto il regime fascista nel 1941. Le leggi contro la comunità LGBT+ sono state introdotte solo sotto la dominazione Inglese. Dopo l’indipendenza del 1964 entrò in vigore il codice penale della nuova Repubblica che ad oggi è rimasto invariato. L’articolo 409 del codice penale somalo afferma che un rapporto sessuale con una persona dello stesso sesso è punito con la reclusione da tre mesi […]

Leggi tutto
Attualità
Omobitransfobia
Politica

Bhutan: la conquista dei diritti LGBT+

Il Bhutan ha scelto di interrompere il silenzio e mostrarsi vicino alla comunità LGBT+ In questa rubrica si parla di stati in cui l’omosessualità è illegale e punita dalla legge, ma oggi mi sembra giusto parlare di una piccola nazione che è riuscita da poco a fare un passo avanti nella lotta per la conquista dei diritti LGBT+. Parlando di attivismo è necessario riconoscere i risultati, per comprendere che continuando a lottare si può davvero raggiungere il traguardo, anche se sembra molto lontano Il Paese in questione è il Bhutan, un piccolo stato dell’Asia situato nella catena himalayana. Dal 2007 […]

Leggi tutto