fbpx

diritti umani

Attualità
Politica
Primo Piano

Maldive: un paradiso tropicale solo se non sei LGBT+

Lunghe spiagge bianche, grandi lagune e un mare cristallino, quello che all’apparenza può sembrare il paradiso terrestre è in realtà un luogo dove le persone LGBT+ non sono ben accette. Le Maldive sono state aggiunte in una lista di destinazioni dove assolutamente non andare in vacanza. In realtà questa discriminazione non ha un forte impatto sul turismo, poiché all’interno dei resort e dei residence tutti i turisti sono benvenuti. Il problema è grave e reale per i cittadini e per i turisti potrebbe esserlo nelle città. Le isole sono sotto la Sharia Law, il che significa che essere LGBT+ alle […]

Leggi tutto
Attualità
Cultura
Omobitransfobia
Politica
Primo Piano
Salute

Namibia: diritti per tutti, ma non per gli uomini gay

Nell’ Africa del Sud la legge non sta al passo con la coscienza collettiva La Namibia è uno Stato dell’Africa meridionale, che ha raggiunto l’indipendenza dal colonialismo tedesco solo nel 1990. In questa nazione la situazione legale è più sfumata. La Namibia vieta esclusivamente le relazioni sessuali tra uomini, secondo una vecchia  legge ereditata dal tempo dell’occupazione sudafricana. Qui viene definita la sodomia come “relazioni sessuali illecite e intenzionali per ano tra due maschi umani”. John Walters, il Difensore civico della Namibia, il quale si occupa della difesa dei diritti umani, ha affermato che le persone dovrebbero vivere liberamente le loro […]

Leggi tutto
Attualità
Esteri
Omobitransfobia
Politica
Primo Piano

Marocco: scappare per amarsi

Marocco, un altro paese che si aggiunge alla lunga lista di stati in cui i diritti LGBT+ non sono considerati diritti umani Il Marocco è una monarchia costituzionale e si trova nella parte nord-est dell’Africa. Non serve sottolineare, poiché ne stiamo parlando in questa rubrica, che in questo paese l’omosessualità è illegale. Dal 1956 data in cui, dopo diverse infiltrazioni coloniali e molteplici rivolte, il Marocco ha raggiunto l’indipendenza ed è stato messo per iscritto nel codice penale che essere LGBT+ è severamente proibito. Da quel momento l’articolo 489 del codice penale criminalizza gli “atti osceni contro natura con un […]

Leggi tutto
Uzbekistan LGBT+
Attualità
Omobitransfobia
Politica

Uzbekistan: la comunità LGBT+ sceglie il suicidio

Continua il nostro viaggio in giro per il mondo alla scoperta della situazione dei #DirtittiLGBT – Oggi parliamo dell’Uzbekistan e della sua forte intolleranza nei confronti della comunità LGBT+.

Leggi tutto
Attualità
Omobitransfobia

Ghana: nessun diritto per le persone LGBT+

In caso vi siate persi l’episodio precedente cliccate qui In Ghana gli uomini sono spesso obbligati a spogliarsi e simulare scene gay Il Ghana, così come molti paesi africani, è stato una colonia inglese, fatto che incide molto sulla stesura del Codice Penale. Gli inglesi infatti si sono occupati di mettere per iscritto le leggi, fermandole nel tempo. Le maggior parte delle nazioni africane, una volta insorte, hanno scelto di non riscrivere un codice dall’inizio, ma al massimo di apportare delle piccole modifiche all’originale. Questo però significa che le leggi del codice penale che non sono state modificate risalgono agli anni […]

Leggi tutto
Attualità
Omobitransfobia

Guinea: la vita segreta delle persone LGBT+

In Africa occidentale i rapporti omosessuali sono ancora considerati “contro natura”. È ora che il mondo vada avanti e smetta di prendere posizione quando si parla di amore. La Guinea apparteneva a una serie di imperi africani fino a quando la Francia non la colonizzò negli anni ’90 del XIX secolo e ne fece parte dell’Africa occidentale francese. La Guinea dichiarò la propria indipendenza dalla Francia il 2 ottobre 1958. durante l’apertura nel 2010 dell’Ufficio dell’Alto Commissario per i Diritti Umani, il primo ministro ha annunciato di ritenere che le attività omosessuali, anche se consensuali, siano sbagliate e debbano pertanto essere […]

Leggi tutto