Attualità

le coppie che funzionano
Attualità
Primo Piano

Le coppie che funzionano — Seconda Parte

“E vissero per sempre felici e contenti” è una delle favole con cui siamo cresciuti. Se vogliamo una relazione che funzioni, dobbiamo maturare.

Leggi tutto
Coronavirus e la quarantena in casa con i genitori omofobi. Sconfiggere il Covid-19 ma non l'omofobia di mamma e papà
Attualità
Omobitransfobia
Primo Piano

Coronavirus e la quarantena in casa con genitori omofobi

Il #coronavirus e la quarantena forzata in casa dei genitori omofobi.
Questa è la storia di un ragazzo omosessuale che è costretto a rimanere chiuso in casa per via del #Covid-19 e a subire ogni giorno le follie della mamma e del papà che non accettano il suo orientamento sessuale. ⤵️

Leggi tutto
le coppie che funzionano
Attualità
Primo Piano

Le coppie che funzionano — Prima Parte

Non si tratterebbe (solo) di fortuna, bensì di requisiti ben precisi che ciascuna relazione d’amore dovrebbe rispettare. Vediamo i primi quattro.

Leggi tutto
questo burro di cacao è da frocio
Attualità
Omobitransfobia
Primo Piano

“Questo burro di cacao è da frocio”

Ci auguriamo che la catena di supermercati in questione voglia pubblicare al più presto, una sentita lettera di scuse. #Omofobia

Leggi tutto
Attualità
Esteri
Omobitransfobia
Politica
Primo Piano

Marocco: scappare per amarsi

Marocco, un altro paese che si aggiunge alla lunga lista di stati in cui i diritti LGBT+ non sono considerati diritti umani Il Marocco è una monarchia costituzionale e si trova nella parte nord-est dell’Africa. Non serve sottolineare, poiché ne stiamo parlando in questa rubrica, che in questo paese l’omosessualità è illegale. Dal 1956 data in cui, dopo diverse infiltrazioni coloniali e molteplici rivolte, il Marocco ha raggiunto l’indipendenza ed è stato messo per iscritto nel codice penale che essere LGBT+ è severamente proibito. Da quel momento l’articolo 489 del codice penale criminalizza gli “atti osceni contro natura con un […]

Leggi tutto
feel good mae e charlotte
Attualità
Cinema
Cultura
Life & Style
Recensioni

Feel Good….o forse no!

Feel Good è una dramedy semi autobiografica ideata da Mae Martin (che ne è anche interprete protagonista) e Joe Hampson. La trama della serie TV segue la vita di Mae: stella nascente del circuito della stand-up comedy e tossicodipendente in fase di recupero. Mae incontra George (Charlotte Ritchie), una donna fino a quel momento eterosessuale. In poco tempo iniziano una relazione, trasferendosi a vivere nell’appartamento di George, assieme al co-inquilino Phil. Feel Good ha buone intenzioni e, in soli sei episodi, vorrebbe sviscerare diversi argomenti. Probabilmente troppi e troppo complessi per un tempo di azione così limitato. La narrazione inizia […]

Leggi tutto
Attualità

Algeria: nessun valore per la vita delle persone LGBT+

Una mascolinità tossica promuove un atteggiamento violento nei confronti delle persone LGBT+ L’Algeria si trova nell’Africa del nord e la maggior parte del suo territorio è occupata dal deserto del Sahara. La sua capitale è Algeri, una città multietnica, ma decisamente poco inclusiva. Nella Repubblica Democratica algerina, infatti, l’omosessualità è dichiarata illegale dal Codice Penale. Ogni volta che riporto scritto un articolo di un codice penale di qualche paese che definisce l’omosessualità illegale provo dolore. Con questi articoli si impedisce l’amore nei confronti di se stessi e degli altri, non puoi amare nessuno e non puoi amarti, perché la legge […]

Leggi tutto
a cosa stai pensando
Attualità
Primo Piano
Salute

A cosa stai pensando?

“Oggi ti trovi dove i tuoi pensieri di ieri ti hanno portato, domani sarai dove i tuoi pensieri di oggi ti porteranno.” Blaise Pascal

Leggi tutto
attivo o passivo
Attualità
Primo Piano
Salute

Attivo, passivo o versatile?

Non sminuire l’importanza del tuo ruolo a letto. Sarebbe un grave errore e una mancanza di rispetto verso te stesso e la persona che dici di amare.

Leggi tutto
bando
Attualità
Musica
Omobitransfobia
Primo Piano

Bando di Anna: omofobia prima in classifica

Bando è un singolo della Rapper Anna, che ha portato l’omofobia prima in classifica.

Leggi tutto