fbpx

africa lgbt+

Attualità
Primo Piano
Salute

Tanzania: sanità vietata alle persone LGBT+

Centinaia di attivisti LGBT+ in Tanzania si sono nascosti dopo che un alto funzionario ha annunciato una task force con l’obiettivo di identificare e punire i gay a Dar es Salaam.

Leggi tutto
Attualità
Omobitransfobia
Politica
Primo Piano

Comore: dove l’identità è una colpa

L’Unione delle Comore è una nazione insulare dell’arcipelago nell’Oceano Indiano, situata al largo della costa orientale dell’Africa. I paesi vicini alle Comore sono la Tanzania a nord-ovest e le Seychelles a nord-est. Si compone delle quattro isole. Le Comore sono principalmente un paese musulmano, quindi sia gli atti sessuali maschili che quelli femminili ritenuti contrari alla natura sono illegali.Gli atti omosessuali sono illegali in tutte le Comore. Il codice penale prevede una pena detentiva fino a cinque anni e una multa da 50.000 a 1.000.000 di franchi delle Comore per atti “indecenti o contro natura con un individuo dello stesso […]

Leggi tutto
Attualità
Politica
Primo Piano

Essere gay in Botswana non è più un reato

Il Botswana è un Paese del Sud Africa senza sbocchi sul mare. L’estate scorsa, la sua Alta Corte ha stabilito che la legge che criminalizzava la “conoscenza carnale di qualsiasi persona contro l’ordine della natura” era discriminatoria e quindi incostituzionale.   Finalmente ora anche il Botswana si unisce al piccolo gruppo di paesi africani, come Burkina Faso, Capo Verde e Gabon, che riconosce i diritti e la dignità delle sue minoranze sessuali.                                Questa sentenza è un’enorme vittoria per tutte le persone LGBT+ in Botswana. Ora […]

Leggi tutto
Attualità
Omobitransfobia
Politica
Primo Piano

Liberia: lo Stato contro i diritti LGBT+

L’ultimo paese africano che ha cercato di approvare nuove leggi contro i diritti LGBT+ La Liberia è uno Stato dell’Africa Occidentale, confinante a nord con Sierra Leone e Guinea, e ad est con la Costa d’Avorio. I liberiani hanno affrontato molte sfide, causate in gran parte dai conflitti armati del paese dal 1989 al 1997 e dal 1999 al 2003. Molti hanno difficoltà a finire la scuola, a trovare o mantenere un lavoro e hanno un accesso limitato a rifugi sicuri, cibo e altre necessità di base. Per le persone lesbiche, gay, bisessuali e transgender, queste sfide sono aggravate dalla discriminazione sociale e legislativa che devono affrontare. […]

Leggi tutto
Cultura
Omobitransfobia
Politica
Primo Piano

Sierra Leone: la popolazione si sostituisce alla legge e punisce le persone LGBT+

I politici in Sierra Leone evitano di fare dichiarazioni pubbliche sui diritti LGBT+, preferiscono opporsi per non inimicarsi la maggior parte della popolazione e per motivi religiosi.  La Repubblica della Sierra Leone è uno Stato della parte occidentale dell’Africa, che precisamente si trova sulla costa dell’oceano Atlantico. L’omosessualità è un tabù in Sierra Leone. La comunità LGBT+ deve affrontare violenza, molestie e discriminazioni.    . Le donne lesbiche rischiano di essere vittime di “stupri pianificati” compiuti dalla comunità, che tenta di correggere l’orientamento sessuale delle persone gay. La comunità LGBT+ è inoltre, anche in questo Stato, soggetta a discriminazioni in […]

Leggi tutto
Attualità
Cultura
Omobitransfobia
Politica
Primo Piano
Salute

Namibia: diritti per tutti, ma non per gli uomini gay

Nell’ Africa del Sud la legge non sta al passo con la coscienza collettiva La Namibia è uno Stato dell’Africa meridionale, che ha raggiunto l’indipendenza dal colonialismo tedesco solo nel 1990. In questa nazione la situazione legale è più sfumata. La Namibia vieta esclusivamente le relazioni sessuali tra uomini, secondo una vecchia  legge ereditata dal tempo dell’occupazione sudafricana. Qui viene definita la sodomia come “relazioni sessuali illecite e intenzionali per ano tra due maschi umani”. John Walters, il Difensore civico della Namibia, il quale si occupa della difesa dei diritti umani, ha affermato che le persone dovrebbero vivere liberamente le loro […]

Leggi tutto
Attualità
Esteri
Omobitransfobia
Politica
Primo Piano

Marocco: scappare per amarsi

Marocco, un altro paese che si aggiunge alla lunga lista di stati in cui i diritti LGBT+ non sono considerati diritti umani Il Marocco è una monarchia costituzionale e si trova nella parte nord-est dell’Africa. Non serve sottolineare, poiché ne stiamo parlando in questa rubrica, che in questo paese l’omosessualità è illegale. Dal 1956 data in cui, dopo diverse infiltrazioni coloniali e molteplici rivolte, il Marocco ha raggiunto l’indipendenza ed è stato messo per iscritto nel codice penale che essere LGBT+ è severamente proibito. Da quel momento l’articolo 489 del codice penale criminalizza gli “atti osceni contro natura con un […]

Leggi tutto
Attualità

Algeria: nessun valore per la vita delle persone LGBT+

Una mascolinità tossica promuove un atteggiamento violento nei confronti delle persone LGBT+ L’Algeria si trova nell’Africa del nord e la maggior parte del suo territorio è occupata dal deserto del Sahara. La sua capitale è Algeri, una città multietnica, ma decisamente poco inclusiva. Nella Repubblica Democratica algerina, infatti, l’omosessualità è dichiarata illegale dal Codice Penale. Ogni volta che riporto scritto un articolo di un codice penale di qualche paese che definisce l’omosessualità illegale provo dolore. Con questi articoli si impedisce l’amore nei confronti di se stessi e degli altri, non puoi amare nessuno e non puoi amarti, perché la legge […]

Leggi tutto