fbpx

Italia in campo contro l’omofobia Awards 2022, ecco i candidati nella categoria ‘Società Sportive’

Società Sportive candidate al premio Italia in campo contro l'omofobia Awards 2022

Continua il nostro racconto, in quanto media partener scelti da Arcigay Sport, sull’iniziativa Italia in campo contro l’omofobia Awards 2022. In questo articolo continueremo a parlare delle categorie. Oggi, entreremo nel dettaglio in quella che coinvolge le Società Sportive. Ricordiamo, che i partecipanti a questo evento, ideato da Marco Arlati, hanno dovuto fare interventi a favore e a sostegno della comunità LGBT+ nello sport da aprile 2021 a maggio 2022. Le candidature si sono chiuse nella giornata di martedì 10 maggio. Dunque, è partita ufficialmente la volata verso il premio finale.

A decidere chi verrà premiato/a sarà la giuria composta dal gruppo di Arcigay Sport Nazionale e 35 squadre/gruppi sportivi LGBT+. Il tutto avverrà nella sede di Arcigay Roma sabato 14 maggio 2022 dalle ore 16 alle 18. L’evento è aperto a tutti. Dunque, chi è di Roma o chi si trova di passaggio nella Capitale può partecipare. Chi è distante, invece, può seguire l’andamento delle votazioni tramite la diretta Facebook sulla pagina Onda Pride. Sarà importante anche il voto del pubblico. Dal 15 maggio al 15 giugno 2022, infatti, chiunque potrà esprimere la propria preferenza sul sito www.arcigaysport.it.

Combatti l’odio, l’omofobia e le discriminazioni sostenendo lo sport LGBT+:
> DONA 40 BORSE SPORTIVE CON ITALIA IN CAMPO CONTRO L’OMOFOBIA<

Nella giornata di ieri abbiamo visto chi sono i candidati della categoria giornalista sportivo/a. Adesso, dopo questo preambolo doveroso, andiamo a scoprire quali sono le Società Sportive candidate che possono ambire a vincere il premio Italia in campo contro l’omofobia Awards 2022 di categoria. Per creare ancora un po’ di suspense, di seguito troverete tutti i loghi di chi fa parte della commissione votante.

Commissione di Arcigay Sport che vota candidati Italia in campo contro l'omofobia Awards 2022_pagina 1 Commissione di Arcigay Sport che vota candidati Italia in campo contro l'omofobia Awards 2022_pagina 2Commissione di Arcigay Sport che vota candidati Italia in campo contro l'omofobia Awards 2022_pagina 3

 

Quali sono le Società Sportive candidate per il premio Italia in campo contro l’omofobia Awards 2022?

Sono 7 i candidati per la categoria Società Sportive che si contenderanno il premio dell’iniziativa Italia in campo contro l’omofobia Awards 2022. Associazione Calcio Milan, Cagliari Calcio, Delta Volley Porto Viro, Juventus Football Club, Modena Volley, Palermo Calcio e Pescara Calcio. Uno solo di loro sarà eletto vincitore. Chi sarà?

Associazione Calcio Milan candidata nella categoria Società Sportive

Il Milan, o Associazione calcio Milan, è una delle squadre più importanti della Serie A italiana, oltre che tra le più titolate sia nella nostra massima categoria che in Europa. È stata selezionata per poter vincere il premio indetto da Arcigay Sport perché nel giugno 2021, in occasione del mese dedicato al Pride, ha colorato il proprio logo di rainbow con uno slogan (o claim se preferite) specifico: “Love is Love“.

Cagliari Calcio candidato come società sportiva per il premio Italia in campo contro l’omofobia Awards 2022

Il Cagliari Calcio, pur essendo una squadra meno popolare di quella precedente, non è stata da meno e ha voluto schierarsi dalla parte degli LGBT+ nello sport e ha colorato il proprio logo di arcobaleno. Anche se quest’anno non se la sta passando bene, sta lottando per rimanere in Serie A e non retrocedere nella categoria cadetta, vanta comunque uno scudetto vinto nella stagione 1969/1970, riuscendo ad essere la prima squadra del Mezzogiorno a raggiungere tale obiettivo. Adesso l’obiettivo è quello di vincere il premio nella propria categoria di questa iniziativa. Ce la farà?

Delta Volley Porto Viro candidato per la categoria Società Sportive

Il Delta Volley Porto Viro è la terza Società Sportiva che è stata selezionata per poter vincere il premio ideato nel 2019 da Arcigay Sport e in particolare da Marco Arlati. Potremmo scrivere che la squadra pallavolistica in questione sia in fase pre-adolescenziale visto che è nata nel 2012, appena 10 anni fa. Eppure, nonostante la giovane età, ha già saputo imporsi in Serie A2. Anche la sua presa di posizione per i diritti LGBT+ nello sport, e non solo, è stata netta. Nella stagione 2021/2022, infatti, ha dedicato la maglia del libero ai colori rainbow.

Combatti l’odio, l’omofobia e le discriminazioni sostenendo lo sport LGBT+:
> DONA 40 BORSE SPORTIVE CON ITALIA IN CAMPO CONTRO L’OMOFOBIA<

La Juventus Football club è tra i candidati

La Juventus, squadra italiana più titolata a livello Nazionale visto i quasi 40 scudetti vinti nella Serie A nostrana, è riuscita a prendere parte a questa iniziativa. Come le altre due società di calcio ha colorato il proprio logo di arcobaleno in omaggio al mese del Pride, schierandosi, di fatto, in favore delle persone LGBT+ nello sport e non solo. In più, rispetto alle altre concorrenti di classifica, ha diffuso uno spot contro le discriminazioni molto efficace.

 

Modena Volley contro discriminazioni e omofobia nello sport

Il Modena Volley è la quinta società sportiva a prendere parte a questa iniziativa. La Società pallavolistica in questione è la più titolata a livello Nazionale con 12 titoli e attualmente milita nella SuperLega. La sua candidatura è dovuta al logo con i colori della bandiera LGBT+. La squadra in questione non si è fermata qui. Oltre a modificare lo stemma ha deciso anche di scrivere una copy sui Social per schierarsi dalla parte dei diritti delle persone arcobaleno: Il rispetto deve essere un valore cardine del nostro mondo (…)”

Palermo calcio, anche la Serie C si schiera contro l’omofobia e le discriminazioni nello sport

Dopo anni passati ai vertici della Serie A italiana, il Palermo Calcio sta vivendo un periodo abbastanza buio della propria storia calcistica. Attualmente milita nella Serie C nostrana e sta partecipando ai Play Off per provare a fare quel salto di categoria (in Serie B) che la piazza della città meriterebbe e che vorrebbe da tempo. Nonostante ultimamente abbia partecipato a campionati di caratura inferiore, il Palermo non ha rinunciato a schierarsi dalla parte dei diritti. Nel 2021 ha colorato il proprio logo con i colori rainbow e ha utilizzato un claim decisamente in favore della nostra comunità e dell’uguaglianza in amore: Ognuno è libero dì amare chi vuole, perfino un’altra squadra dì calcio

Il Pescara Calcio chiude il cerchio delle Società Sportive candidate a vincere il premio Italia in campo contro l’omofobia Awards 2022

Anche il Pescara Calcio milita in Serie C, ma in un altro girone rispetto al Palermo. La Società del Delfino è impegnata nei Play Off per provare a ritornare in Serie B. Anche se i tempi di Immobile, Insigne e Verratti (abruzzese doc) sembrano lontani, sono vicini quelli in favore della comunità LGBT+. Il Pescara ha colorato il proprio logo con i colori dell’arcobaleno durante il periodo del Pride Month, come simbolo per combattere odio e discriminazioni nello sport.

Chi si aggiudicherà il premio indetto da ArciGay Sport nella categoria Società Sportive? Difficile scriverlo attualmente. Per questo, ti ricordiamo di rimanere aggiornato, di continuare a seguirci e di collegarti sabato 14 maggio sulla pagina Onda Pride in diretta Facebook, per non perderti i voti della commissione. Se hai un preferenza, non scordarti di esprimerla! Dal 15 maggio al 15 giugno, infatti, toccherà a te votare andando sul sito www.arcigaysport.it. Qui, invece, se vuoi ripassare cos’è e perché è nata l’iniziativa Italia in campo contro l’omofobia Awards 2022.

 

Simone D’Avolio

3 thoughts on “Italia in campo contro l’omofobia Awards 2022, ecco i candidati nella categoria ‘Società Sportive’

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.