fbpx

Italia in campo contro l’omofobia Awards 2022, ecco i candidati nella categoria ‘Giornalista Sportivo’

Fagnani, Scanagatta e Catucci sono i giornalisti sportivi candidati per il premio di Arcigay Sport Italia in campo contro l'omofobia Awards 2022

Italia in campo contro l’omofobia Awards 2022 è l’iniziativa organizzata da ArciGay Sport, ideata da Marco Arlati, che vuole dare un premio alle persone dello sport, e non solo, che si sono esposte in favore della comunità LGBT+ in ambito sportivo. I candidati sono stati divisi in 4 categorie. In questo articolo vi proponiamo quella relativa al Giornalista Sportivo.

L’evento in questione è nato per combattere odio, discriminazioni e omofobia nelle discipline. Tutte le attività, infatti, dovrebbero essere inclusive verso ogni persona indipendentemente dall’orientamento sessuale o identità di genere di chi la pratica. Le candidature si sono chiuse nella giornata di ieri, 10 maggio 2022. Adesso basta cincischiare! Entriamo nel merito dell’articolo e andiamo a leggere insieme chi sono i candidati nella categoria Giornalista Sportivo.

Combatti l’odio, l’omofobia e le discriminazioni sostenendo lo sport LGBT+:
> DONA 40 BORSE SPORTIVE CON ITALIA IN CAMPO CONTRO L’OMOFOBIA<

Chi sono i Giornalisti Sportivi candidati per il premio Italia in campo contro l’omofobia Awards 2022?

Sono 3 i candidati per la categoria giornalista sportivo che si contenderanno il premio dell’iniziativa Italia in campo contro l’omofobia Awards 2022. Ubaldo Scanagatta, Francesca Fagnani e Pierfrancesco Catucci. Uno solo di loro sarà eletto vincitore. Chi sarà? Prima di leggere insieme le motivazioni che hanno portato i candidati in questione ad arrivare fino a qua, vi ricordiamo che sono stati presi in considerazione gli interventi a favore e a sostegno della comunità LGBT+ nello sporto da aprile 2021 a maggio 2022.

Ubaldo Scanagata, candidato come giornalista sportivo

Ubaldo Scanagatta è un giornalista sportivo, candidato nella categoria in questione, che potrebbe vincere il premio indetto da Arcigay Sport. La motivazione che lo ha portato ad essere tra gli aspiranti vincitori è l’articolo che ha scritto lo scorso 16 settembre 2021, per la piattaforma ubitennis.com, dove ha realizzato una indagine esclusiva che raccontava la visibilità di tenniste e tennisti LGBT+. L’attenzione è stata posta anche su chi partecipa nel circuito maschile. È curioso, infatti, che tra gli atleti uomini non ci sia nemmeno un giocatore che ha fatto coming-out. Domandarsi il perché è lecito.

Francesca Fagnani, candidata come giornalista sportiva per il premio Italia in campo contro l’omofobia Awards 2022

Francesca Fagnani è la seconda candidata nella categoria di cui abbiamo deciso di raccontarvi oggi. Il motivo che ha portato la conduttrice di “Belve“, programma in onda su Rai Due, a poter ambire alla vittoria è stata l’intervista fatta a Irma Testa in merito al suo coming out. La pugile in questione, medaglia di bronzo nella boxe alle Olimpiadi di Tokyo, ha sottolineato che l’omosessualità nello sport, purtroppo, viene ancora vista come una imperfezione. Per questa chiacchierata e per la presa di posizione della giornalista nei confronti della comunità LGBT+ nello sport la sua candidatura è più viva che mai.

Pierfrancesco Catucci chiude il cerchio dei giornalisti sportivi candidati

Pierfrancesco Catucci è il terzo e ultimo giornalista sportivo candidato che potrebbe ambire a vincere il premio dell’iniziativa di cui siamo media partner. Il motivo per cui è stato selezionato è l’articolo che ha scritto su La Gazzetta dello Sport. Nel dettaglio, ha raccontato di una storia d’amore nata all’interno della squadra di Pallavolo del Porto Viro. Una favola non solo della società, che ha dalla D poteva andare in Serie A, ma anche del Presidente Veronese e del libero Lamprecht che sono compagni di vita, oltre che di squadra.

Combatti l’odio, l’omofobia e le discriminazioni sostenendo lo sport LGBT+:
> DONA 40 BORSE SPORTIVE CON ITALIA IN CAMPO CONTRO L’OMOFOBIA<

Italia in campo contro l’omofobia Awards 2022: come si vota

Chi sarà il vincitore lo scopriremo quando le votazioni saranno concluse e quando il Primo luglio, sul palco del Milano Pride 2022, verrà consegnato il premio. Intanto, vi ricordiamo che sabato 14 maggio 2022 la Commissione si unirà presso la sede dell’Arcigay di Roma per votare. L’evento, che è aperto a tutti, sarà anche in diretta dalle ore 16 alle 18 sulla pagina Onda Pride. Agli apprezzamenti della giuria, verranno aggiunti i voti del pubblico. Dal 15 maggio al 15 giugno 2022 si potrà esprimere la propria preferenza sul sito www.arcigaysport.it.

Se vuoi ripassare come funziona questa bellissima iniziativa ti invitiamo a rileggere l’articolo cos’è e come funziona Italia in campo contro l’omofobia Awards 2022. Qui ci sono maggiori dettagli che abbiamo riportato prima di scendere nel dettaglio delle categorie. Continua a seguirci perché nella giornata di domani ti illustreremo un’altra categoria con i rispettivi candidati.

 

 

Simone D’Avolio

4 thoughts on “Italia in campo contro l’omofobia Awards 2022, ecco i candidati nella categoria ‘Giornalista Sportivo’

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.