fbpx

Bacio gay a Milano: chiamate la polizia, subito!

bacio gay a Milano: chiamate la polizia subito donna in strada chiama le autorità

La legittimazione degli ideali omofobi porta a inevitabili degenerazioni, come quella avvenuta per un bacio gay a Milano: chiamate la polizia, subito! Il video divenuto rapidamente celebre ritrae infatti una donna del capoluogo lombardo mentre allerta le autorità per un bacio tra due uomini. Tutto questo accade in Italia, il paese non-omofobo dove però a quanto pare un bacio gay mina il pubblico decoro.

“Si mettono sotto la mia finestra senza educazione né decenza”, dice la signora milanese. Quest’ultima non manca, poi, di apostrofare come “facce di tolla” i due giovani al telefono con le forze dell’ordine. Il video dell’accaduto è stato girato da uno dei due protagonisti della vicenda e condiviso sui social da Simone Alliva. Il giornalista e scrittore ha infatti postato il contenuto, commentando “Il paese dell’omofobia che non vediamo, che non vogliamo”.

Decoro pubblico minato da un bacio gay a Milano: chiamate la polizia, subito!

bacio gay a Milano: chiamate la polizia subito bandiera lgbtqia+

Suscita una certa meraviglia che il teatro di questi fatti sia proprio la Milano dei diritti, così attivamente impegnata nell’opposizione alle discriminazioni. Dai commenti del già citato scrittore Simone Alliva leggiamo infatti “Strana città quella in cui si chiamano le forze dell’ordine se due persone si vogliono bene e magari si fa finta di non vedere se qualcuno pasta a morte un suo simile”.

Fanpage riporta lo sfogo di uno dei protagonisti della vicenda: ”Mi hanno fotografato e gradato “maleducato” e “osceno” per una mano nella mano e un semplice bacio”. “Mi ritengo molto fortunato perché l’episodio è successo in uno dei quartieri più centrali di Milano, dove una persona dall’aspetto signorile ha scelto di usare solo strumenti verbali e di disturbare la Polizia. Un episodio di violenza verbale che ha del ridicolo agli occhi di molti”. “Nel mio Paese serve più tolleranza e istruzione, a tutte le età”.

Se pensate che in Italia l’omofobia non esiste, pensate a quello che questa signora ha pensato vedendo un bacio gay a Milano: chiamate la polizia, subito! Sembrerebbe assurdo se la notizia del giorno dicesse che la stessa signora ha chiamato la polizia perché una coppia etero si baciava in strada, vero? E infatti proprio su quel limitare si trova l’equità a cui la comunità LGBT+ aspira. Quando chiamare la polizia perché due uomini o due donne si baciano sarà parimenti assurdo, allora si potrà parlare di uguaglianza.

 

Fonte: FanPage.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.