fbpx

Il Movimento 5 Stelle costituisce un “Tavolo permanente con le associazioni LGBT+”

Riunione Movimento 5 Stelle per formare comitato permanente per politiche di genere e diritti civili

Lunedì 14 novembre il Movimento 5 Stelle ha tenuto un incontro per dare vita e ufficializzare il “Tavolo permanente con le associazioni LGBT+“. Il M5S sembra fare sul serio per tutelare i diritti delle persone LGBT+. A questa riunione, infatti, hanno partecipato le associazioni arcobaleno a livello nazionale. Il tutto è stato fatto in modo da poter costituire uno strumento al fine di tutelare i diritti civili. Solo in questo modo le istanze della nostra comunità, e non solo, potranno arrivare alle istituzioni. Prima o poi, quindi, dovranno ascoltarci senza se e senza ma.

Questo evento è stato coordinato dalla Senatrice Alessandra Maiorino, che abbiamo anche avuto il piacere di intervistare (qui per leggere il suo intervento in esclusiva per noi di gaypress.it), con l’ausilio del suo collaboratore specifico sulla tematiche LGBT+, nonché moderatore, Massimiliano Gualdi. Anche lui, fondatore gruppo LGBT+ del Movimento 5 Stelle, ci ha lasciato una intervista in esclusiva (qui per leggerla). Ma torniamo a noi e andiamo con ordine. Partiamo dal post di Maiorino sull’evento, per poi lasciare a Gualdi la possibilità di aggiungere qualcosa in merito a questa iniziativa. Essa, infatti, potrebbe portare alla svolta dalla parte giusta che la nostra comunità stava aspettando da tempo.

Il Movimento 5 Stelle fa sul serio: costituito un “tavolo permanente LGBT+” per politiche di genere e diritti civili

“Mai come in questi tempi occorre essere uniti e lavorare in sinergia per tutelare e promuovere i diritti più a rischio, tra cui certamente ci sono quelli delle persone LGBT+.
Per questo oggi, con mia grande gioia, ho incontrato alcune tra le Associazioni nazionali LGBT+ più rappresentative per avviare con loro un confronto permanente che porti ad un avanzamento del Paese sul fronte dei diritti.

Il lavoro dell’Intergruppo Parlamentare per la Tutela e la Promozione dei Diritti delle Persone LGBT+ non può e non deve rimanere confinato nei palazzi. Deve, invece, potersi avvalere anche e soprattutto del contributo della società civile e delle associazioni che da sempre presidiano questi temi. Proprio oggi il mio disegno di legge in materia di riforma del diritto di famiglia e Matrimonio Egualitario è stato depositato anche alla Camera a prima firma della collega Chiara Appendino.

Il Movimento 5 Stelle è più che determinato a dare seguito a quello che da più parti è stato riconosciuto come il programma in materia di parità e diritti. Stiamo solo scaldando i motori. Ringrazio perciò le oltre 40 persone intervenute, tutte rappresentanti di realtà importanti e ben radicate nel territorio nazionale. Forse da soli si va più veloci, ma insieme si va di certo più lontano!”

Le parole del collaboratore di Maiorino e moderatore dell’evento Massimiliano Gualdi

“Ciò che è accaduto lunedì 14 novembre è molto importante. È la prima volta che il movimento 5 Stelle ha un “tavolo permanente” tematico sui diritti civili e LGBT+ a livello parlamentare. Tutto questo grazie a un lavoro interno che si sta facendo da anni. La partecipazione delle associazioni LGBT+ è stata molto ampia e importantissima per noi. Ogni intervento ha arricchito di contenuti questo “tavolo permanente”. Ovviamente, questo è solo un primo passo di un percorso che si è voluto attivare sin dall’inizio di questa legislatura con atti e fatti concreti.

Come persona LGBT+ è per me una gioia vedere come il m5s sia attento sulle tematiche dei diritti, come più volte ha confermato e dichiarato lo stesso presidente Giuseppe Conte. Questo percorso sta trasformando le parole e le intenzioni in fatti concreti. La senatrice Alessandra Maiorino ha  concretizzato in pochi mesi già diversi record per il m5s. Come spesso scherzando diciamo tra di noi, infatti, ha attivato l’intergruppo parlamentare, poi questo tavolo permanente e ha partecipato con il presidente Conte, come invitati, al congresso nazionale di Arcigay. Tutto ciò è solo un naturale evolversi di quello che è contenuto nel programma politico del M5S.

Le intenzioni si stanno trasformando in fatti e atti. Posso dirvi che questo è solo l’inizio. Abbiamo già per i prossimi mesi in programma altre azioni e cose da fare sia dentro che fuori il parlamento. Per me è stato un grande privilegio essere uno degli organizzatori e il moderatore dell’evento di lunedì. Vorrei ringraziare tutte le associazioni LGBT+, circa 40, che hanno partecipato sia in presenza che in rete. Un sentito grazie anche a tutti i parlamentari del Movimento che hanno dato un loro contributo sia prima che durante questo incontro e sono veramente tanti. Non posso dimenticarmi di dire grazie al gruppo m5s-lgbt di cui faccio parte. Vi lascio con un pensiero positivo preso in prestito: ‘Forse da soli si va più veloci. Insieme si va di certo più lontano’ e tutti e tutte insieme siamo una grande forza.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *