fbpx

Aggressione omofoba a Milano, la denuncia di Marco

Aggressione omofoba a Milano

Aggressione omofoba a Milano ai danni di Marco, 28 anni, addetto alle vendite di un supermercato del capoluogo lombardo, è solo una delle numerose vittime di omobitransfobia del 2020.
Anno che, purtroppo, registra un alto tasso di violenza ai danni della comunità LGBT+.

 

La foto che avete visto a inizio articolo è quella che è comparsa sui social network del ragazzo a denuncia del vile atto.

Siamo in pieno giorno e Marco si trovava nei pressi di casa sua quando è stato insultato e aggredito. Fino a quando, un passante si è fermato a difesa del ragazzo che, però, aveva già il volto insanguinato.

Tante sono le persone che sui social hanno espresso vicinanza al giovane che ha subito l’aggressione omofoba a Milano e che, subito dopo essere uscito dall’ospedale, ha coraggiosamente denunciato i suoi aggressori.

Ad accerchiare ed aggredire Marco sarebbero stati due coniugi, moglie e marito, che lo avrebbero preso a calci e a martellate.

Non è la violenza la soluzione delle cose! Queste cose non devono più accadere!

Queste sono state le prime dichiarazioni del giovane dopo il triste episodio. Ci auguriamo che la giustizia intervenga nei migliori dei modi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *