fbpx

Omosessualità spiegata ai bambini: i libri più belli

Ci sono dei libri che aiutano i genitori a spiegare che le persone LGBT+ non sono dei mostri e che è assolutamente la quotidianità. Ma cosa ne penseranno i bambini? Questa è una domanda che spesso si sente un po’ dappertutto in giro. Sinceramente, non riesco a capire con quale difficoltà bisogna dire ad un bambino una cosa così naturale. Il vero problema non è come dirlo, ma come prepararlo alla società che non comprende.

I bambini piccoli sono come una spugna: imparano qualsiasi cosa.  Educarli, fin dall’infanzia, all’inclusività porta ad avere degli adulti migliori.  Spiegare dei concetti così semplici, che la società a reso complessi, non è però un compito facile. Proprio per questo, alcuni scrittori, hanno deciso di scrivere dei libri per facilitare questo difficile compito. Ecco quali sono i libri che spiegano l’omosessualità ai bambini.

Potrebbe interessarti anche: Proposto grembiule giallo all’asilo per abbattere disparità di genere

Top 10 Libri per insegnare l’inclusività ai più piccoli

Ecco i primi 5 libri per insegnare ai bambini l’inclusività

  1. Una bambola per Alberto, Charlotte Zollottow: Adatto ai bambini di tutte le età, racconta ai bambini che ogni gioco è giusto, basta che ti piace.
  2. Piccolo Uovo, Francesca Pardi: Piccolo uovo non vuole nascere perché non sa dove andrà a finire. Così decide di partire per un lungo viaggio che lo porterà a conoscere i diversi tipi di famiglia che esistono nel mondo. Questo piccolo capolavoro racconta come ogni famiglia può essere un luogo meraviglioso in cui crescere. Ideale per i bambini dopo i 3 anni.
  3. Nei Panni di Zaff, Manuela Salvi: Zaff è un maschietto, ma si è messo in testa di fare la principessa nonostante i compagni di gioco gli suggeriscano ruoli più adatti a lui: dal calciatore al meccanico, dal principe al re. Ma Zaff è ostinato. I compagni lo considerano un mostro, un alieno finché non arriva in suo aiuto una bambina che vuole fare il portiere della squadra di calcio ed è ben felice di cedergli il suo ruolo di principessa con le scarpette di vetro. Un libro che parla ai bambini con il loro linguaggio della libera esplorazione della propria identità, e anche agli adulti perché ne accompagnino la crescita senza ansia.
  4.  Fiabe straordinarie per famiglie non ordinarie, Elisa Binda e Mattia Perego: Due mamme piratesse, una coppia di orchi che adotta un elfo e un giovane mago che si sente una strega. Dieci fiabe per raccontare che tutte le famiglie sono magiche.
  5. Colori Ribelli, Antonella Milardi: I colori rosa e celeste, stanchi della vita noiosa quindi decidono di scambiarsi i ruoli. E così, un giorno, tutto ciò che è azzurro diventa rosa e viceversa. Solo gli adulti sono molto turbati da questo improvviso cambiamento. C’è chi va sulla luna in cerca di senno, chi elabora strategie per sedare la ribellione dei colori e persino chi mobilita capi di stato ed eserciti. Il loro più grande desiderio è far tornare i due colori al posto “giusto”. Una favola in rima baciata sugli stereotipi legati alle differenze di genere per dire che non sono i colori che identificano le persone.

Gli ultimi 5 selezionati da noi

  1. Ho due mamme, Luca Panzini e Fabri Kramer: Milo si prepara per la nanna e poi ascolta la storia della sua nascita: come le mamme si sono incontrate e amate e poi di come, per averlo, hanno chiesto aiuto a un dottore cha ha impiantato un semino nella pancia di una di loro. Il semino è diventato Milo, un bambino felice e amato.
  2. Più ricche di un re, Cinzia Barbero: Emma ha due mamme, cosa dirà agli amici? “Dì che noi ti amiamo tanto e insieme, noi tre, siamo più felici e ricche di un re”. Un libro che, con la leggerezza di una filastrocca, racconta la felicità di essere al mondo.
  3. Extraterrestre alla pari, Bianca Pitzorno: In casa Olivieri c’è un ospite eccezionale: Mo, un bambino del pianeta Deneb. Bambino o bambina? La piccola differenza tra terrestri e denebiani è che non si scopre il loro sesso prima dei vent’anni. Ma questa piccola differenza crea grandi difficoltà: pare che, sulla terra, essere maschi o femmine determini ogni aspetto della vita. In questo romanzo, capace allo stesso tempo di far ridere e far pensare, Bianca Pitzorno mostra quante contraddizioni e quanti pregiudizi si annidano nell’educazione delle bambine e dei bambini e quante volte sia difficile scegliere ciò che si vuole diventare quando tutti ti dicono chi sei.
  4. Julian è una sirena, Jessica Love: “Julián è un bambino. Un giorno, mentre è con la nonna, rimane affascinato da tre donne bellissime, con morbidi capelli ondeggianti e lunghe code da sirena, e non riesce a pensate ad altro: vuole essere una sirena anche lui...”. Una lettura, accompagnata a delle illustrazioni molto curate sull’identità di genere dei bambini, sulla possibilità di essere quello che si è accettando gli altri così come sono o vogliono essere.
  5. E il tango ne fa tre,  Justin Richardson e Peter Parnell: Due pinguini maschi vivono allo zoo di Central Park desiderano avere una famiglia. Con l’aiuto del guardiano dello zoo, adottano e allevano un cucciolo di pinguino, di nome Tango. Questo libro può aiutare a insegnare ai bambini in età prescolare l’uguaglianza e l’amore.

L’inclusività a piccoli passi

Sono convinto che insegnare ai bambini ad essere inclusivi sia uno dei primi passi per un futuro con meno pregiudizi e un po’ più di libertà. Per impararlo non è mai troppo presto.

 

Raf

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.