fbpx

Unioni civili ad Hong Kong?

Un passo importante per le unioni civili ad Hong Kong arriva da una sentenza della Corte di appello finale, il tribunale più importante della regione amministrativa.

La situazione delle unioni civili ad Hong Kong

Attualmente ad Hong Kong non c’è il matrimonio egualitario e non ci sono nemmeno le unioni civili. Nel tempo sono state vinte alcune piccole battaglie riguardanti il riconoscimento di alcune unioni civili legalizzate al di fuori di Hong Kong, ma sono limitate ad alcuni aspetti relativi alla tassazione o ai visti. In una situazione di questo tipo, quindi, l’attivista hongkonghese pro-democrazia Jimmy Sham Tsz-kit aveva fatto ricorso contro il governo, sostenendo che il matrimonio con suo marito (fatto all’estero) dovesse essere riconosciuto ad Hong Kong.

Questo accadeva nel 2018 e, dopo essere stata bocciata due volte, è arrivata alla Corte di Appello finale della regione.

La sentenza

La Corte di appello finale ha respinto la richiesta dell’attivista, ma al tempo stesso è intervenuta sulla situazione. Ha sostenuto che c’è effettivamente un’interferenza arbitraria sulla vita dei cittadini per il fatto di non riconoscere legalmente le unioni tra persone dello stesso sesso. Per questo motivo ha dato tempo due anni al governo per poterle definitivamente riconoscerle a livello legale.

L’opinione pubblica

Una decina di anni fa ad Hong Kong solo il 38% delle persone sosteneva le unioni tra persone dello stesso sesso. Ora le cose sono cambiate e secondo i sondaggi siamo circa al 60%. Le cose, quindi, anche in Asia cominciano a cambiare.

 

Potrebbe interessarti anche: Legge su Matrimonio Egualitario in Italia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *