fbpx

Bacio gay tra Michele Bravi e Francesco Centorame nel videoclip di “Mantieni il bacio”

Bacio gay tra Michele Bravi e Francesco Centorame nel videoclip dell’ultimo singolo “Mantieni il bacio“. Dopo tanto odio e discriminazione, finalmente, c’è un po’ di ossigeno per la comunità LGBT+ con questo bacio a tinte rainbow da parte del cantautore perugino. Il testo di questo brano e il video musicale rompono un po’ gli schemi a cui siamo stati abituati nel corso degli anni: canzone d’amore? Storia di un uomo e una donna, fine. Ma l’amore, si sa, ha innumerevoli forme e quello gay e LGBT+ esiste ed è un amore esattamente come quello di tutti gli altri. La scelta adottata dallo staff e dall’artista, infatti, da un forte messaggio al pubblico. Quest’ultimo, tra l’altro, sembra essere andato in visibilio per la struttura del brano e del videoclip.

Mantieni il bacio di Michele Bravi: l’amore gay (per finta) tra lui e Francesco Centorame

In attesa del nuovo album di inediti “La geografia del buio”, in uscita il 29 gennaio 2021, Michele Bravi lancia il suo nuovo singolo “Mantieni il bacio” estratto dal suo nuovo progetto. Insieme al brano è anche già uscito il videoclip, diretto da Nicola Sorcelli, in cui l’ex concorrente di X-Factor appare protagonista insieme all’attore Francesco Centorame, volto conosciuto per aver recitato nell’ultimo film di Gabriele Muccino ”Gli anni più belli” e per aver preso parte alla serie “Skam” famosissima tra i giovani.

Il video, come la canzone, parla di un amore tra due ragazzi che hanno bisogno di entrambi per superare le difficoltà della vita. L’ambientazione, buia e soffocante, è una stanza su cui ruota tutto il concetto che l’interprete vuole esprimere. Ci sono tanti baci, tante risate, tante lacrime e tanta retorica, ripetuta costantemente. Sia dalle immagini, banali per esprimere il significato della canzone dal titolo che contiene la parola bacio, e sia dalle parole “Alla fine è l’amore che ci salva”.

 

Davide Figlia

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *