Stati Uniti: una legge potrebbe limitare l’adozione alle coppie LGBT+

L’amministrazione Trump sta proponendo una nuova legge che permetterebbe alle agenzie di adozione di negare i propri servizi alle coppie LGBT+ per motivi riconducibili alla fede.

La proposta è stata avanzata dal Dipartimento della Salute e dei Servizi Umani e prevede l’eliminazione di un regolamento antidiscriminatorio istituito nel 2016 dall’amministrazione di Obama. Tale regolamento include l’orientamento sessuale e l’identità di genere come classi protette.

La nuova legge potrebbe essere pubblicata nel registro federale entro pochi giorni. Trascorsi 30 giorni, periodo riservato ai commenti, invece, potrebbe diventare legge a tutti gli effetti.

L’Adoption Network ha comunicato che ci sono più di 400.000 bambini nel sistema di affidamento degli Stati Uniti. Tra questi più di 114.000 non possono essere restituiti alle loro famiglie e sono in attesa di essere adottati ad avvalorare le obiezioni dei gruppi LGBT+ che hanno affermato che sono decine di migliaia i bambini in attesa di adozione e che questa nuova legge renderebbe disponibili ancora meno famiglie. 

La Casa Bianca sostiene però che non si tratta di impedire l’adozione alle coppie LGBT+ ma permettere alle organizzazioni religiose di non dover scegliere tra aiutare i bambini e onorare la loro fede.

Fonte: Qmagazine


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *