fbpx

Riki: frase omofoba contro Davide Misiano

Queste sono le parole scritte da Misiano:

“Perché già l’incipit è faticoso, ma quando arriviamo a ‘Parole che inciampano / Le sprechiamo in silenzi sfogandole addosso / e poi sul telefono / Trattieni i respiri e li aggiusti in un fiato / Ti diverti e ti annoi / Da adesso in poi non darmi mai e non darlo mai per scontato’ – abbiamo smarrito i soggetti e abbiamo capito meno del monologo della Leotta. Quindi tracciamo tutto con penna rossa, suggerendo: ‘Trova pace, con la sintassi e con la vita’.”

Il cantante arrivato ultimo a Sanremo non l’ha presa benissimo ed è sbottato sotto il post Instagram di Davide Misiano. Cosa avrà scritto Marcuzzo per difendere il suo brano? Semplice, che lui è bello e che il Prof di Latino è una che**a e le chec*he sono frustrate e brutte.

“Hai preso una frase meravigliosa che se fosse stata scritta da un personaggio più brutto e quotato dalla stampa sarebbe considerato un poeta. Il soggetto c’è, la sintassi è giusta. Se c’è una cosa che conosco è la grammatica italiana.

Sai cosa? Sono bello e intelligente. Andate in crisi voi brutti e ‘intellettuali’.Tu sei pure chec*a e le chec*he per definizione sono frustrati. Si vede dal tuo sguardo in quella foto“.

Sul bello non discuto, ma sul resto stenderei un velo pietoso. Si impegnasse di più a partorire brani interessanti e validi, invece di vomitare insulti contro chiunque osi criticare il suo lavoro. Altrimenti vada ad aprirsi un account su OnlyFans, in quel contesto la bellezza basta e sono quasi certo che otterrebbe numeri più alti di quelli che gli sta regalando il suo pezzo sanremese (su Youtube ha raggiunto 500.000 visualizzazioni in 1 settimana).

Pensare che solo pochi mesi fa avevo apprezzato il suo videoclip dove baciava dei ragazzi, ma anche le sue parole contro l’omofobia e chi usava termini come ‘fr*cio’.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *