fbpx

Minimalism: un documentario su ciò che è importante

Minimalismo

Minimalism: A Documentary About the Important Things è un documentario del 2016 in lingua originale con sottotitoli in italiano e disponibile su Netflix.

Il documentario segue il tour di presentazione di Joshua Fields Millburn e Ryan Nicodemus per la presentazione dello stile di vita minimalista.
Il loro incontro porta alla nascita di un podcast, un libro, un sito web, il film e ovviamente del tour negli Stati Uniti.
All’interno sono presenti anche testimonianze di neuroscienzati, scrittori ed alcuni esperti.
Frank Mascia, architetto minimalista americano che ha partecipato al documentario, sostiene che la maggior parte delle persone vive in base allo spazio di cui dispone. Piuttosto che plasmare lo spazio in base alle proprie esigenze.
Vivere in modo sostenibile e responsabile dal punto di vista finanziario ed ambientale ha portato molti americani ad orientarsi verso case prefabbricate.

Come, ad esempio, quelle messe a punto da Life Edited, società fondata da Graham Hill (fondatore del sito TreeHugger) con lo scopo di realizzare case iper-efficienti e su piccola scala, con parti in movimento.Minimalism: A Documentary About the Important Things

Documentario che può essere fonte di ispirazione.

Che può aprire le porte ad un cambiamento di vita. O forse no.
È sicuramente un consiglio a tornare a vedere gli oggetti nella loro materialità nel senso corretto del termine, piuttosto che considerarli per il loro significato simbolico.
Il minimalism è una esperienza che aiuta a concentrarsi di più sulle cose più importanti quando molto spesso ci si preoccupa di quello che non lo è affatto.
Un invito alla riflessione sul cercare di badare all’essenziale ed ai rapporti che contano davvero per godere delle emozioni positive e delle piccole gioie.
Il minimalismo è escludere il tuo personale superfluo in modo che non ti rovini la vita con la sua opprimente presenza.

E non si riferisce solo al decluttering di Marie Kondo, ma ad una semplificazione della vita in termini di tempo, impegni, spazi, tecnologia.
Perché avere il minimo indispensabile porta ad una sensazione di pace e serenità. Il minimalismo è una “ricerca consapevole” di ciò che ci rende felici, scegliere in maniera cosciente quegli oggetti, quelle attività e quelle persone che portano felicità, gioia e serenità nella nostra vita.

Meno significa essere più liberi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *